Chi è l’ ortodonzista?

Chi è l’ortodonzista?

dentista-enrico-melandriL’ortodonzista è un odontoiatra che pratica una specifico ramo dell’odontoiatria: l’ortodonzia. L’etimologia della parola è orthos, che significa dritto, quindi denti dritti.È una disciplina che si pratica da oltre un secolo trovando le origini negli Stati Uniti.

L’odontoiatra che si occupa di allineare i denti prende il nome di ortodonzista, che è un dottore laureato in odontoiatria con ha una specifica preparazione professionale in campo ortodontico. L’ortodonzia è una branca molto vasta dell’odontoiatria, in quanto agisce sull’apparato stomatognatico per migliorarne lo sviluppo e correggere eventuali difetti.

In molti chiedono se l’ortodonzia viene fatta solo sui bambini o anche sugli adulti?

L’ortodonzia viene fatta in tutti quei casi c’è la necessità di riallineare i denti ed i denti possono essere disallineati sia nei bambini che negli adulti. Di seguito spiegheremo nel dettaglio come funziona lo spostamento dentale.

Come mai i denti sono storti?

La natura ha creato il nostro apparato stomatognatico per 3 funzioni vitali:

  • Mangiare
  • Respirare
  • Parlare

Nessuna di queste funzioni viene a meno sia che i denti siano allineati sia che siano disallineati. Quindi l’allineamento dentale non essendo un criterio di selezione della specie fa si che sia presente i molti individui.

Alcuni studi hanno dimostrato una correlazione tra alimentazione scorretta e disallineamento dentale, come per mancato allattamento al seno materno.

Come si fanno a spostare i denti?

spostamento dentaleI denti non sono piantati nell’osso come dei sassi nella terra. Tra il dente e l’osso è presente una struttura anatomica molto importante per noi ortodonzisti, ossia il legamento parodontale. È proprio grazie al legamento parodontale che possiamo far muovere i denti all’interno dell’osso.

Come? Applicando una forza al dente, la forza applicata sul dente si esplica come pressione su un area del legamento parodontale e questo da il via al movimento dentale.

Esattamente come funziona lo spostamento?

Nelle aree dove viene applicata la pressione si ha compressione vascolare ed attivazione di alcune cellule del tessuto ossea, ossia gli osteoclasti, che riassorbono l’osso in quella sede del legamento. Invece nelle aree dove viene applicata una pressione negativa si ha attivazione di altri tipi cellulari del tessuto osseo, gli osteoblasti.

In questo modo con la creazione selettiva di osso ed il riassorbimento è possibile far muovere il dente. Questo è un processo che può essere controllato a seconda di come viene applicata la forza sul dente.

Come si fa “forza sui denti?

L’ortodonzista applica delle forze controllate sui denti con delle apparecchiature dentali, che permettono all’orotonzista di applicare un determinata forza sui denti e permetterne il movimento dentale.

Che tipi di apparecchi esistono?

ortodonzia-invisibile-300x242-1-300x242Ne esistono di tanti tipi:

Ci sono diverse tecniche di trattamento, che ci permettono di offrire soluzioni  diverse. Comunque a priscindere dal tipo di apparecchio dentale utilizzato, la funzione dell’apparecchiatura è quella di applicare una forza sui denti che si vogliono spostare così da attivare le cellule del legamento parodontale per attivare la migrazione del dente.