Dental Fake News

Fake news, Cosa sono e quali sono i falsi miti da sfatare?

 

Notizie incredibili e sensazionali che, anche grazie alla diffusione di internet, dilagano nel mondo del web così da far diffondere a macchia d’olio credenze e falsi miti. In questo articolo del blog cercheremo di porre un piccolo freno contro questa corrente che ha colpito anche l’odontoiatria!

Intrugli naturali sbiancanti piuttosto che dentifrici neri o pomate che risolvono magicamente tutti i problemi dentali, oggi on line se ne sentono davvero tante.

Sì, danni. Perché quando si applicano soluzioni inadatte per curare una patologia o possono aggravare la patologia stessa e perché no, trasformare denti sani in denti malati.

Vi invitiamo a porre sempre attenzione a quello che si legge online sulla salute, in quanto alcune scelte fatte quasi per gioco, poi possono essere davvero dannose.

Vediamo insieme 5 miti da sfatare!

 

1)Bicarbonato e Limone per sbiancare i denti

 

Non serve a niente applicare sui denti soluzioni di limone e bicarbonato. On line si trovano ricette di questo genere per sbiancare i denti. L’unica cosa che fanno questo genere di intrugli è quella di sciogliere lo smalto corrodendolo. Specie se dopo ci si lava i denti in modo energico, come consigliato in alcuni articoli, si va a grattare via lo smalto rammollito. Questa è una fake news! Un ottimo modo per rovinarsi in modo irreversibile i denti.

 

 2) Lavarsi 3 volte al giorno i denti fa male!

Si, abbiamo trovato articoli che sconsigliano di lavarsi i denti 3 volte al giorno. In questi articoli c’è scritto che si usurano i denti. Anche qui c’è disinformazione. È importante lavarli 3 volte, dopo i pasti, ma nel modo corretto, con una specifica tecnica di spazzolamento che se viene eseguita nel modo corretto non provoca assolutamente danni ai denti e alle gengive.

È come se un giocatore di tennis gioca sempre con un movimento del braccio sbagliato, è facile che gli compaiano problemi al gomito o alla spalla, allo stesso modo anche per lo spazzolamento ai denti vale un discorso simile. Si devono lavare 3 volte al giorno ma con una tecnica di spazzolamento corretta ed un corretto spazzolino. Anche il tipo di spazzolino gioca un ruolo fondamentale, se ci sono particolari condizioni anatomiche (radici scoperte) può essere necessario l’utilizzo di uno spazzolino specifico.

 

3)Non serve a niente prendersi cura dei denti da latte, tanto poi cadranno.

Altra fake news, era una “vecchia” credenza. I denti da latte anche se cadranno per far posto al dente permanente devono essere curati con attenzione.

Se un dente da latte si caria e non viene curato per del tempo può causare ascessi dentali e può fungere da ricettacolo per batteri cariogeni che poi andranno ad infettare e cariare altri denti della bocca, anche i permanenti.Inoltre i denti da latte sono fondamentali per mantenere lo spazio per il dente permanente.

Quindi i denti da latte sono molto importanti e la loro salute è in funzione della salute dell’organismo e dei denti permanenti che li sostituiranno.

 

4) L’apparecchio dentale si può mettere solo da ragazzini

Altra falsa credenza. I denti si possono spostare a qualsiasi età! È vero che nei bambini e ragazzini l’apparecchio è più efficace ma i denti si possono spostare anche in un adulto. Gli adulti non hanno mai messo molto volentieri l’apparecchio per via dell’imbarazzo per l’apparecchio dentale con piastrine metalliche,  per questo negli ultimi anni sono state messe a punto delle tecniche di ortodonzia invisibile (apparecchio linguale, allineatori trasparenti) che permettono di ovviare a questa problematica.

 

5) Le gengive sanguinanti non sono un problema

Se le gengive sanguinano quando ci si lava i denti o si passa il filo interdentale vuol dire che sono infiammate, quindi che sono malate. Le gengive sane non devono sanguinare quando ci si lava i denti. Se sanguinano qualcosa non va bene.Il sanguinamento gengivale deve essere risolto e trattato, perché nel lungo termine una condizione di costante infiammazione gengivale provoca dei seri danni ai tessuti di supporto dei denti, portando a malattie gravi come la parodontite.

 

Nel campo della salute è sempre bene chiedere parere agli esperti, la tentazione del fai da te on line a volte può solo creare confusione e talvolta può pure arrecare seri danni, quindi il nostro consiglio è quello di evitare le autodiagnosi o gli auto trattamenti scoperti on line e, qual’ora si legga un articolo medico,  osservare attentamente la fonte dell’articolo che si sta consultando.

 

Autore: Dottor Enrico Lama